giovedì 10 ottobre 2013

GIORNATA MONDIALE ALIMENTAZIONE E MUSEI DEL CIBO DI PARMA

Il 13 ottobre si celebra la Giornata Mondiale dell'Alimentazione , che ha lo scopo  di far riflettere sul concetto di cibo come espressione di cultura, territorio e conoscenza.
In occasione di questo evento , i Musei del Cibo della citta' di Parma saranno aperti al pubblico, dalle ore 10 alle ore 18 ,con ingresso gratuito.
Ma quali sono i Musei del Cibo?
-MUSEO DEL PARMIGIANO a Soragno,sara' possibile visitarlo dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 18.
E' prevista una conferenza su "Il Re dei formaggi"; una visita guidata al Museo e alla mostra, che ha come argomento le imitazioni del Parmigiano nel mondo.
Alcuni chef insegneranno ai bambini come preparare gustose merende con  i prodotti tipici.
Dalle ore 16 sara' possibile visitare il Museo della Civilta' Contadina ,alla scoperta delle tecniche riguardanti la produzione e la conseguente trasformazione degli alimenti.
Infine sara' possibile visitare una mostra sull'apicoltura.
musei del cibo

-MUSEO DEL SALAME a Castello del Felino, stesso orario di visite  del precedente; ci sara' una mostra dal titolo "Maiali di carta"ed una visita guidata al Museo.
-MUSEO DEL PROSCIUTTO, anche qui stesso orario di visite; sara' possibile partecipare a "Al Museo la scienza è servita", esperimenti scientifici per ragazzi e bambini con lo scopo di far loro comprendere in che modo vengano trasformati e conservati gli alimenti,come il formaggio, la conserva di pomodoro ,i salumi.
Visita al Museo e poi una gara di "panini al crudo" tra chef esordienti.
-MUSEO DEL POMODORO con "Scopri un tesoro..al Museo del pomodoro", giochi tra squadre che dovranno scoprire il tesoro cimentandosi in prove di memoria, attivita' creative ,giochi ed altro.
Per partecipare bisogna prenotarsi o al numero 0521 803017 o al 347 4018157.
Nel pomeriggio ci sara' "Scambio libro gastronomico",cioe' se si è in possesso di un libro di cucina che non è piu' utile, lo si puo' scambiare ,in modo gratuito,con un altro .
Visita guidata al Museo.

mercoledì 2 ottobre 2013

I benefici dello yogurt

Lo yogurt si ottiene dalla fermentazione acida del latte da parte di due microrganismi , il Lattobacillus Bulgaricus e lo Streptococcus Termophilus , responsabili anche del suo sapore acidulo.
Causano la trasformazione del lattosio in  acido lattico , quest'ultimo è importante perche' favorisce la sintesi delle vitamine di gruppo B , l'assorbimento del calcio e del fosforo , regola le funzioni intestinali e contrasta le infezioni.
Il potere calorico dello yogurt è basso, il contenuto di proteine, di lipidi, di glucidi,di vitamine e di sali minerali è bilanciato.
Le sue proprieta' benefiche possono essere così riassunte:
- è utile nei casi di colon irritabile;
-regola le funzioni intestinali, ristabilendo la flora batterica in caso di terapia antibiotica;
-previene le infezioni urinarie;
-rinforza le difese immunitarie.
yogurt

Esistono vari tipi di yogurt:
-intero : 66 kcalorie, 3,8 grammi di proteine, 3,9 grammi di grassi, 4,3 grammi di carboidrati;
-magro :36 kcalorie, 3,3 grammi di proteine, 0,9 grammi di grassi, 4,0 grammi di carboidrati;
-parzialmente scremato : 43 kcalorie,3,4 grammi di proteine, 1,7 grammi di grassi, 3,8 grammi carboidrati;
- alla frutta :110 kcalorie, 3,3 grammi di proteine, 3,7 grammi di grassi, 14,9 grammi di carboidrati.

Ecco una ricetta molto semplice per preparare la torta allo yogurt :

Tempo preparazione e cottura: 40 minuti circa.

Ingredienti torta allo yogurt per 4 persone:
  • 3 uova
  • 1 vasetto di yogurt  alla frutta (125 ml)
  • 2 vasetti di zucchero (250 ml)
  • 1 vasetto di olio di semi (125 ml)
  • 3 vasetti di farina (375 ml)
  • 1 bustina di lievito
  • 1 cucchiaio di marmellata
  • granella di zucchero
Procedimento ricetta Torta allo Yogurt 
  1. Mescolare le uova con yogurt e zucchero, poi unire anche l'olio di semi e amalgamare.
  2. Incorporare il lievito alla farina e trasferirli nel composto iniziale.
  3. Trasferire in una tortiera imburrata e infarinata e infornare a 180 gradi per circa mezz'ora.
  4. Una volta cotta, spalmare la superficie con la marmellata e completare con granella di zucchero