martedì 27 ottobre 2015

CARBOIDRATI ,ALIMENTAZIONE,SPORT, BREVE RASSEGNA

I carboidrati hanno il compito di fornire energia al nostro organismo, la dose giusta di assunzione è importante, quindi non bisogna eccedere o diminuirla.
Un'eccessiva introduzione comporta l'aumento di glucosio nel sangue ed una maggiore secrezione di insulina con accumulo dei grassi nei depositi, infatti carboidrati e lipidi (grassi) dovrebbero essere assunti in dosi equilibrate tra loro.
I cibi  che contengono maggiormente carboidrati sono : il pane, la pasta, i legumi, le patate, la crusca, il riso ed i cereali .

Per coloro che svolgono attivita' fisica rappresentano il"carburante" necessario per i tessuti e devono essere introdotti nella dieta prima, durante e dopo sforzo .
Prima dello sforzo fisico :
i carboidrati da introdurre devono avere un indice glicemico medio-basso, per evitare che ci sia un picco di glicemia ed insulina, e sono : frutta, fibra, ortaggi, pane di segale, pane  integrale, riso con olio, pasta o riso con verdure.
Durante lo sforzo fisico: i carboidrati devono avere indice glicemico medio-alto e sono :
miscela di maltodestrine, saccarosio ,glucosio e fruttosio.
Dopo lo sforzo fisico: i carboidrati devono avere indice glicemico alto se assunti dopo 15 minuti dall'attivita' e medio-basso se assunti dopo un'ora, e sono :
pasta o riso in bianco, pane bianco, banane.


In questa tabella sono elencati numerosi  alimenti e il loro livello glicemico.
Ovviamente è sempre bene chiedere consiglio al proprio medico curante, che conosce la storia personale dei propri pazienti e le eventuali patologie.

martedì 20 ottobre 2015

IPERTENSIONE ED ALIMENTAZIONE,breve guida

La pressione arteriosa è definita come la forza che il  sangue esercita sulle pareti del cuore; i valori normali sono per la massima 120-130 mmHg, per la minima 70-80 mmHg.
Questi valori possono variare nel corso della giornata, in base allo stile di vita seguito.
L'ipertensione o pressione alta puo' essere causata da un  insieme di fattori:
-fumo
-farmaci
-abitudini alimentari
-obesita'
-fattori genetici
-stress
-sedentarieta'
-invecchiamento
-colesterolo



Nei casi di valori molto elevati si hanno i seguenti sintomi:
-cefalea
-ronzii alle orecchie
-vertigini
-perdita di sangue dal naso.

Curare la propria alimentazione è uno dei passi piu' importanti da seguire, sono tre i punti da valutare:
-diminuzione del peso
-diminuire l'apporto di sodio(sale)
-diminuire il consumo di alcool.

E' importante mangiare:
-alimenti contenenti fibre
-pesci ricchi di acidi grassi essenziali(salmone,merluzzo,sgombri,tonno)
-preferire la carne bianca
-pochi formaggi, uova 
-salumi consigliati sono il prosciutto crudo sgrassato,la bresaola
-cucinare con pochi grassi
-come condimento è consigliato l'olio extra vergine di oliva,ovviamente a crudo
-consumare alimenti ricchi di potassio,magnesio e calcio
-smettere di fumare
-usare poco sale-





lunedì 5 ottobre 2015

Cistite e rimedi naturali

Cistite: rimedi naturali
La cistite è un'infiammazione vescicale che colpisce prevalentemente le donne ed è caratterizzata dal dover urinare spesso, la minzione è accompagnata da bruciore e fastidio.
E' causata da infezioni batteriche,per cui basta eseguire l'esame delle urine con coltura (urinocultura) per stabilire quale sia il microbo  responsabile e quale  l'antibiotico specifico per debellarlo.
Nei casi meno gravi possono essere utilizzati  rimedi naturali come :
-l'uva ursina, ha proprieta' disinfettanti;
-il mirtillo americano ha proprieta' diuretiche e disinfettanti;
-l'echinacea ha proprieta' disinfettanti ed immunostimolanti;
-l'asparago ha proprieta' diuretiche ;
-la betulla ha prorpieta' diuretiche;
-l'ortica ha proprieta' diuretiche,antinfiammatorie e rimineralizzanti;
-la camomilla ha proprieta' antinfiammatorie e spasmolitiche;
-il timo ha proprieta' analgesiche ed antiinfiammatorie.
Esercitano un'azione antisettica a livello urinario ma non antimicrobica, favoriscono la diuresi .
Si usano sotto forma di infusi che si trovano in commercio oppure tisane in bustine (come quelle della camomilla) , o in compresse che contengono i principi attivi 
La preparazione degli infusi si fa nel seguente modo: bollire circa 1 litro e mezzo di acqua e poi versare sulle erbe ,mescolare e lasciare raffreddare. 
Per quanto riguarda l'alimentazione è consigliata l'assunzione di  cereali,prugne,mirtilli e molti liquidi ( circa 2 lt al giorno).
Gli alimenti che possono contribuire all'infiammazione sono :caffe',alcol,bevande gassate,peperoncino e spezie varie.